CANNABIS.INFO, L’ENCICLOPEDIA ONLINE DELLA CANNABIS

01.07.2011 - Ed Rosenthal

LA TEMPERATURA GIUSTA

Le mie piante sono a 31°. Pensi che sia una temperatura troppo elevata?

           

Fletch,

 

Internet

 

-----

 

Presumo che tu stia parlando della temperatura misurata a livello della chioma fogliare della pianta.

 

Un metodo più accurato è quello di usare un termometro che misura la temperatura superficiale. Dà una lettura della temperatura della superficie della foglia anziché dell’aria circostante.

 

La giusta temperatura dell’aria è correlata all’intensità di luce e al contenuto di anidride carbonica dell’aria stessa. Le piante funzionano in modo simile agli animali a sangue freddo. Il loro metabolismo e il tasso di fotosintesi aumentano con l’aumentare della temperatura. Quando la temperatura è al di sotto dei 15°, a prescindere dall’intensità della luce, la fotosintesi non ha praticamente luogo. Il tasso di fotosintesi aumenta quando aumenta la temperatura.

 

In indoor, una zona di luci a vapori di sodio ad alta pressione (HPS) da 600 Watt con un buon sistema di riflessione fornisce circa 60.000 lumen dopo la perdita dovuta alla dispersione luminosa e all’assorbimento. Posizionate in un m2, l’intensità è considerata elevata. Posizionate in 1,2 m2, l’intensità è considerata moderata. Che l’intensità della luce sia moderata o elevata, se la temperatura può essere regolata, il fattore limitante può essere spesso la CO2. Con livelli di CO2 adeguati, il tasso di fotosintesi aumenta con l'aumento della temperatura. Il livello di CO2 e la temperatura ideale necessari sono più bassi per le piante in condizioni di luce moderata che per le piante in condizioni di intensità luminosa più alta.

 

Per le piante con una luce di intensità moderata, il livello di CO2 richiesto è di circa 900 ppm. Per le piante in condizioni di intensità luminosa elevata, il livello di CO2 dovrebbe essere intorno alle 1300 ppm durante il periodo di luce. La cannabis non utilizza CO2 durante il periodo di buio. A questi livelli, le piante fioriscono a una temperatura di 31°. In condizioni di luce moderata, probabilmente lo farebbero a 26°.

 

Se le piante vengono coltivate in una zona con ventilazione elevata che dipende dall’aria fresca per sostituire la CO2, il suo livello è molto più basso. Il livello di CO2 nell’atmosfera è di sole 380 ppm. Quindi anche con un'intensità luminosa elevata non è possibile una fotosintesi così veloce e la temperatura ideale per la crescita è più bassa. In ogni caso, abbassa la temperatura di circa 3°. Una temperatura troppo elevata dà cime più rade e scarne.

 

Un termometro, anche se a livello della chioma fogliare, fornisce una lettura indiretta della temperatura della pianta, perché misura la temperatura dell’aria. Un termometro che misura la temperatura superficiale può dare una lettura esatta di quello che avviene a livello della foglia. Poi potrai regolare il tuo termostato di conseguenza.

Tags: Ed Rosenthal
Edizione: Soft Secrets 2011 - 4
 
Dimenticato la password? Login

Per scaricare Highlife o SoftSecrets in PDF è necessario eseguire il login.

Fare clic qui per eseguire il login.